Di mobili in tamburato abbiamo parlato varie volte negli approfondimenti dedicati ai nostri armadi tamburati e impiallacciati in vero legno. Abbiamo più volte messo in evidenza questa particolare tecnica costruttiva perché i suoi pregi e vantaggi sono molteplici. In questo articolo li vedremo punto per punto, confrontando inoltre questo "materiale" con altri solitamente impiegati nella produzione di mobili, in particolare di contenitori come gli armadi scorrevoli e battenti.

Entriamo nel dettaglio e vediamo le 3 cose da sapere sui mobili in tamburato: parliamo di qualità, leggerezza e resistenza. Infine, sfatiamo qualche mito e facciamo un confronto con altri materiali. Per farlo abbiamo raccolto le domande più frequenti che vengono poste dai clienti ai nostri Rivenditori Partner.
Partiamo subito.

La qualità dei mobili in tamburato

L'avevamo già scritto in un articolo di blog del 27 novembre 2013 intitolato "L'importante è essere belli dentro...vero armadi?":

"ciò che rende i nostri armadi in legno davvero speciali è che grazie alla leggera struttura in tamburato e all’uso del multistrato curvato riusciamo a proporre forme innovative conservando però un materiale tradizionale per eccellenza: il vero legno che viene utilizzato per l’impiallacciatura delle strutture. Fuori e dentro, appunto."

Ma facciamo un passo indietro: legno tamburato, cos'è?

Partiamo dalle basi: il tamburato non è propriamente un materiale, si parla di "pannello tamburato", ovvero di una struttura che può essere rivestita in vari modi per ottenere un prodotto finale come un'anta o i fianchi di un mobile.
Il tamburato è conosciuto anche come pannello a nido d'ape: una struttura alveolare racchiusa tra due pannelli che possono essere realizzati in vari materiali. Fedeli alla tradizione e sempre desiderosi di offrire prodotti di qualità, alla Napol scegliamo di impiegare il tamburato impiallacciato, ovvero pannelli rivestiti con fogli di vero legno di olmo o rovere laccato poro aperto.

Leggerezza e resistenza

Gli armadi in legno tamburato presentano ante leggere ed estremamente resistenti. A differenza dei pannelli in truciolare, molto pesanti, le ante tamburate sono più maneggevoli e non sottopongono cerniere e binari a sforzi inutili. Infatti a lungo andare un peso eccessivo può compromettere l'integrità della struttura del mobile.
L'anima a nido d'ape è solitamente inserita all'interno di un telaio in massello e poi rivestita lungo la superficie piana in varie essenze o rifinita in laccato opaco o lucido.

L'armadio in tamburato con ante scorrevoli beneficia in particolar modo dall'impiego di questi pannelli, poiché grazie alla leggerezza delle ante i meccanismi che agevolano l'apertura e gli ammortizzatori di fine corsa sono sottoposti a minori sollecitazioni.

Anche i modelli battenti presentano il vantaggio di avere ante leggere e resistenti. Inoltre grazie a questo intelligente espediente costruttivo gli armadi con ante battenti in tamburato possono raggiungere un'altezza di quasi 3 metri.
Ante in truciolare o in mdf sarebbero molto pesanti e difficilmente permetterebbero la realizzazione di armadi da 292 cm, fermandosi intorno ai 260 cm.

Le domande più frequenti

Dalle informazioni puramente tecniche passiamo alle domande più frequenti che solitamente vengono rivolte ai nostri Rivenditori Partner.
Non diremo "cosa è meglio e cosa è peggio" ma vi forniremo dei dati che vi aiutino meglio a valutare la qualità del mobile.

D. Meglio il tamburato o il laminato?

R. Se dovessimo fare un paragone simile a questo potremmo dire "meglio la farina o la glassa di cioccolato?". La farina è un ingrediente, la glassa una guarnizione. Il tamburato è un pannello invisibile all'occhio nudo, una componente strutturale che può essere rivestita e presentata in modi ben diversi. Il laminato (un foglio, una lamina, che può imitare qualsiasi materiale e che viene incollata al di sopra di un pannello in tamburato, in truciolare, in mdf o altro) è solo uno dei materiali con cui il tamburato può essere rifinito.

Da ricordare che il laminato non ha nulla a che fare con l'impiallacciato.
Come abbiamo spiegato più volte quello usato per armadi Napol, mobili per il soggiorno, letti, comò e comodini è l'impiallacciato, ovvero fogli di vero legno applicati su supporti di varia natura.
Al contrario, quando si parla di laminato non si parla di vero legno.

D. Armadio in tamburato o truciolare?

R. Il truciolare o truciolato, detto anche fibra di legno, si ricava dagli scarti della lavorazione del legno o da mobili vecchi che vengono riciclati. Questi vengono triturati e amalgamati con colle per diventare dei semilavorati che vengono poi rivestiti con vari materiali. I pannelli che ne derivano sono molto più pesanti e di qualità inferiore rispetto al tamburato.
Il truciolare inoltre deve essere ben selezionato e la sua provenienza deve essere accertata per garantire un impiego virtuoso di legni riciclati e soprattutto di colle che rispettino gli standard europei in termini di emissioni nocive.
Il peso dell'anta è un fattore molto importante nel definire la qualità e la durata di un armadio nel tempo: le ante hanno una superfice dalle dimensioni non indifferenti, devono essere aperte più e più volte, nel caso delle battenti il loro peso è completamente scaricato sulle cerniere che le devono sorreggere e devono al contempo permettere un'agevole apertura e chiusura. Per questi motivi è raccomandabile preferire il tamburato.

D. Tamburato o mdf?

R. L'MDF, o medium-density fibreboard - pannello di fibra a media densità, deriva da un procedimento simile a quello del truciolare. Gli scarti vengono sminuzzati molto più finemente rispetto al truciolato ed impastati con l'ausilio di acqua, vapore e sostanze chimiche. A differenza del truciolare si tratta di una vera a propria pasta di fibre molto densa. Il suo peso è superiore al tamburato ed anche in questo caso bisogna prestare attenzione alla presenza di certificazioni sulle materie prime ed i collanti utilizzati.

Speriamo di aver risposto a molte delle vostre domande ed aver chiarito le idee di quanti sono alla ricerca di un mobile o di un armadio in tamburato. Informarsi e conoscere i materiali con cui si costruiscono gli arredi è il primo passo per acquistare bene ed arrivare preparati in negozio, con le idee chiare su cosa si vuole e con l'occhio pronto a riconoscere la qualità del prodotto che si ha davanti.
Da parte nostra non possiamo far altro che invitarvi a scoprire tutti i segreti dei nostri mobili sul portale o a recarvi presso il Rivenditore Partner più vicino a voi.


Cerca rivenditore Napol in Italia